Scenario: SmartBed, Materasso Intelligente

https://blog.perdormire.com/smart-bed/ 

https://www.ifc.cnr.it/images/Ricerca/progetti/LAID.pdf

Laid Smart Bed

Il prototipo Laid Smart Bed realizzato da Materassificio Montalese è stato oggetto di un intervento al convegno italo-russo sulle tecnologie aerospaziali. Alla quattro giorni organizzata da Arnold Regge Centers e Additati&Partners Consulting presso il Grand Hotel & La Pace di Montecatini si è parlato, infatti, di scienza e tecnologie applicate in ambito aerospaziale. In tale contesto il Dr. Ing. Marco Laurino, dell’Istituto di Fisiologia Clinica, ha illustrato la relazione The project Laid Smart Bed and its application within the International Scientific Experiment “Sirius”.

Il progetto Sirius

Il buon sonno è fondamentale anche nello spazio. Il Materassificio Montalese, impegnato da oltre quarant’anni nel benessere del riposo con un’ampia gamma di sistemi letto, collabora al progetto Sirius, il viaggio spaziale simulato e preparatorio per le ambiziose mete interplanetarie, prima fra tutte Marte. Tale progetto è nato con lo scopo di analizzare le reazioni degli astronauti alle severe condizioni di vita durante le missioni spaziali sul suolo marziano. Grazie a Laid Smart Bed è stato possibile analizzare il sonno degli aspiranti astronauti che durante la simulazione di un viaggio interplanetario sono stati costretti a un drastico isolamento sociale e ambientale.

I dati raccolti hanno permesso di dare il via ad un’ulteriore simulazione di volo umano verso Marte, attività che si colloca nell’ambito dell’ambizioso progetto Sirius (Scientific International Research In a Unique terrestrial Station) deputato a preparare i cosmonauti che affronteranno per la prima volta nell’umanità la sfida dell’esplorazione di un altro pianeta.

Il ruolo di Materassificio Montalese – titolare del brand PerDormire – è stato quello di realizzare un prototipo di materasso in grado di analizzare i fattori psico fisici legati al sonno in maniera non invasiva.

Revolution Hybrid: innovazione tecnologica per tutti

L’innovativo prototipo

I parametri indicativi della qualità del sonno sono stati rilevati direttamente da sensori inseriti in un materasso “intelligente” – da qui l’appellativo Smart Bed” – sviluppato grazie al progetto finanziato dalla Regione Toscana e coordinato da Materassificio Montalese, con la partecipazione dell’Università di Pisa, dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR e partner industriali quali EBneuro spa e BP Engineering. Grazie a questo strumento all’avanguardia, gli allievi astronauti hanno semplicemente dormito su quello che appare in tutto e per tutto come un comune materasso, ma che di comune ha ben poco! Il Laid Smart Bed, infatti, grazie alla tecnologia sensoristica opportunamente integrata, è un dispositivo che, senza alcun impatto, ha saputo registrare parametri e indici fisiologici legati al sonno dei futuri viaggiatori spaziali, rilasciando poi i risultati del livello ristorativo raggiunto durante la notte in un resoconto quotidiano.